Il cassetto disordinato delle emozioni (1)

Procediamo con ordine. La ami?

Una volta l’ho amata.

Adesso?

No. Non posso amare ciò che credo di conoscere ormai poco.

Le vuoi bene?

…credo di si.

Perchè “credo”?

… non so se è possibile voler bene a qualcosa di “distante”. E che cerca di rimanere tale.

Puoi sempre contattarla.

… non come vorrei.

Puoi parlarle a cuore aperto.

… non capirebbe. Ho già provato.

Puoi potare, come poteva fare A. con te tanti anni fa.

Ma non l’ha fatto, e di questo non posso che ringraziarla.

Di cosa hai paura di preciso?

Di distruggere con i miei movimenti da elefante una ragnatela bella ma tanto fragile.

Sarebbe davvero un male?

… non lo so. Ma io sono poco intuitivo, e faccio sempre tanti errori. Non vorrei pentirmi di questo.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...