Il giusto nome

In un mio vecchissimo intervento su questo mio piccolo spazio personale, terminai citando l’Hagakure, una storica opera letteraria giapponese che spiega l’antica saggezza dei samurai sotto forma di aforismi. La frase era la seguente:

In verità, ogni singola parola è importante

Spesso ci dimentichiamo di essere metaforicamente figli di Adamo ed Eva. Loro hanno dovuto dare un nome a tutto quello che vedevano, sentivano, provavano, e noi facciamo lo stesso nella vita reale. I nostri “progenitori” immagino prendessero la cosa sul serio… e come biasimarli? Tutto quello che sarebbe venuto dopo, sarebbe partito da loro. Sarebbero stati la “base” di ogni cosa. La base, non la verità. Quella cambia a seconda della persona. Ed è questo il problema.

Persone come me, che capiscono l’importanza delle parole, hanno verso di loro una sorta di sacro timore. Ed è proprio per questo che, oltre a parlare poco e ad essere incredibilmente “abbottonati”, a volte si ritrovano a “girare intorno” alle parole più importanti. Perchè parlare è un atto di creazione, ma la parola stessa influenza il suo creatore.

Vi faccio un esempio, così potete capire. Attingerò dalla mia vita, quindi abbiate rispetto ^^” Quando ero più giovane, ero in stretto contatto/affinità con una persona, che dopo un pò arrivò a capire che provavo sentimenti più profondi della semplice amicizia. Cercò di farmeli esprimere apertamente, ma io non lo feci. Le dissi che se anche fosse stato così, comunque non sarebbe stato giusto perchè uscivo da una precedente relazione che era finita malissimo per colpa mia, e che quindi avevo la vita incasinata. Non dissi una bugia a quella persona, in effetti era vero, ma non riuscii a dire la verità a me stesso.  A quel modo di fare diedi il nome di PRUDENZA, anche se forse un tantino esagerata…. in realtà aveva un solo nome, ma non potevo dirlo perchè mi avrebbe condizionato non poco, avrebbe costretto a rimettermi in discussione e io non volevo. Quella sensazione era la semplice e terrificante PAURA. Non sapevo come affrontare la faccenda, se avessi dato il giusto nome alla cosa mi sarei sentito stupido, indifeso, incompleto… e molto infantile. Lo sono stato comunque, quindi non è servito a nulla.

Dare il giusto nome a qualcosa significa investirla di una personale verità. Che può anche essere momentanea, magari un giorno cambierà, ma in quel momento è qualcosa di assoluto. Si può chiamare “prudenza” la paura, si può chiamare “amico/a” una persona molto più speciale, si può persino chiamare “rispetto” quello che non ci permette di mandare al diavolo qualcuno. Pensiamo di creare un’armatura per proteggerci, in realtà l’unica cosa che otteniamo sono dei pesi che ci immobilizzano… e ci fanno affondare.

Rileggendo sembra tutto molto drammatico, ma in realtà il mio è un invito ad afferrare a mani nude i carboni ardenti. Avere il coraggio di dare il giusto nome a qualcosa a volte sembra andare contro qualunque istinto di autoconservazione, ma in realtà è la nostra unica salvezza. Verso gli estranei, verso i conoscenti… ma soprattutto verso sé stessi. Siamo sempre noi la fonte principale, a volte unica, di ogni nostra paura. A volte quello stesso pericolo non esiste, se non nella nostra mente. Ricordatevelo, quando tutto sembra troppo difficile o complicato.

Alla prossima.

 

Annunci

3 pensieri su “Il giusto nome

  1. mimi

    Sorrido…talmente é bello e giusto a mio avviso il tuo pensiero che temo inadatta ogni parola. Ma è davvero l’unico modo…non andrà sempre bene, ti ritroverai anche con le mani bruciate e uno sguardo che si allontana, ma il rischio vale sempre la pena 😉

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...