Se ti viene mostrata una cosa bella, perchè non guardarla?

Piccola premessa: stamattina alle 9 vado sul mio blog di WordPress e dò una rapida occhiata agli articoli più letti. Leggo questo con un certo interesse e con qualche riflessione personale, quindi vado a fare quello che faccio ogni mattina, ovvero andare a consegnare curriculum. Perchè cito l’intervento di quel blog? Sia perchè è interessante, sia perchè… ha avuto incredibilmente riscontro in quello che mi è successo un’oretta e mezza dopo. Ve la racconto, poi magari mi direte cosa ne pensate.

Ero in un grande negozio di Leroy Merlin, e mi ero avvicinato al posto di accettazione per consegnare il mio curriculum. C’è un pò di fila, quindi paziento in attesa di consegnare i fogli con i miei dati. Me li rileggo distrattamente, quindi sollevo lo sguardo e mi guardo intorno. Ed il mio sguardo si posa quasi immediatamente su un punto in particolare.

A circa 3-4 mentri da dove mi trovo io, vedo una ragazza/giovane donna (vi giuro, da dietro non riuscivo a darle un’età. Diciamo tra i 15 ed i 18-19 anni) chinata davanti circa a 90° mentre stava guardando qualcosa all’altezza delle ginocchia. E mostrava il suo pantaloncino jeans, cortissimo (tanto che all’inizio pensavo fosse una mini gonna, ed oltretutto riuscivo a vedere la parte finale del fondoschiena) e soprattutto attillato (tipo seconda pelle). In pratica, un centimetro meno ed era come se fosse a sedere scoperto. Il mio sguardo casca per un paio di secondi lì sopra. Era un delizioso fondoschiena, e lo stavo guardando tra il distratto e l’incuriosito. Non la stavo fissando. Sono un tipo incredibilmente “marmoreo” come espressioni (di solito sono gli occhi che palesano i miei sentimenti). Non stavo sbavando, non mi stavo mettendo le mani nei pantaloni. Non avevo pensieri “violenti”, la stavo guardando come guardo un quadro: ne apprezzavo con molta discrezione l’oggettiva (almeno ai miei occhi) bellezza.

Bene, non avevo notato un’altra persona che le era accanto, che credo fosse la madre. Erano passati un paio di secondi, non di più, e vedo la signora che mi guarda in malo modo e mi dice: “Che glie stai a guardà er culo?” (si, la signora aveva davvero uno spiccato accento romano ^^”). IO, colto vagamente alla sprovvista, rispondo con un istintivo ed ingenuo “Beh… si…” al che lei quasi mi urla addosso che sono un maniaco e che mi dovrei vergognare, prende per un braccio la ragazzina/giovane donna e se la trascina via di peso.

La cosa è finita lì, in realtà. Comunque, ha dato via alla seguente riflessione, mentre tornavo a casa: di cosa mi dovrei vergognare di preciso? Del fatto che io, uomo, ho visto un bel fondoschiena in esplicita (volontaria o meno) esposizione e ho tributato un silenzioso e discreto omaggio alla sua bellezza? E poi perchè la madre se la prende con me, se è sua figlia a vestirsi in quel modo (e ha tutti i diritti di farlo, se le piace)? L’avrei capita se poi mi fossi avvicinato alla ragazza e avessi cominciato a fare apprezzamenti, oppure se fossi stato molesto, ma non è successo niente del genere.

Perchè dovrei vergognarmi… di essere un uomo normale?

Alla prossima.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...