Figlio di un “dio” minore

Sto per scrivere qualcosa di vagamente “infantile”, ma sono abbastanza irritato e scriverlo mi farà passare la piccola incazzatura.

Oggi mi sono prodigato a cercare di capire il perchè del malfunzionamento di una bilancia elettronica. Naturalmente, per me vedere i fili che vanno da un punto A ad un punto B – C- D – E ecc… mi permettono di capire vagamente la dinamica della distribuzione di corrente, ma non mi consentono di essere sicuro su dove e come mettere le mani. Diciamo che non sono molto “delicato” quando ho a che fare con piccoli meccanismi o fili che si potrebbero rompere ^^” . Mia madre, mentre ancora stavo svitando il rivestimento per vedere bene i fili all’interno, subito mi “consiglia” di chiamare mio padre per evitare di fare casini (non dandomi neanche il tempo di vedere io stesso se magari riuscivo a sbrogliare la matassa da solo). Mio padre, ben più esperto, viene a dare un’occhiata e trova subito il problema. Tutto a posto quindi…

.. ma anche no. Naturalmente animato dalla migliori intenzioni, comincia a fare il “sapientino”, dicendo che mi devo sveltire, che devo essere più elastico, che certe cose andrebbero viste subito…

…va bene, mi sono irritato non poco. E il mio “boss” mi ha pure vagamente rimproverato. E lì mi è venuto da ridere, perchè una situazione simile (inversa) è avvenuta quando mio padre non riusciva ad entrare sulla sua casella elettronica di posta. Io ben più esperto, gli ho detto che era un problema da poco e che si poteva risolvere facilmente.. e lui irritato, perchè si è sentito trattato come uno stupido (non era neanche lontanamente mia intenzione, e gliel’ho anche detto subito).

Mio fratello, nel frattempo, andato all’università per una faccenda di esame, torna trionfante con un 18 ad Analisi Matematica I. Non lasciatevi ingannare dal voto apparentemente basso: in realtà è una gran cosa, considerando che è una delle materie più difficili e c’è gente che cerca di superarla da anni senza riuscirci. Quindi, tutti contenti, me compreso.

..ma è da quando sono tornato che ho la sensazione di assistere ad una sorta di “affetto sbilanciato”, dovuto forse alla mia lontananza da casa per così tanto tempo. A mio fratello sembrano perdonare quasi qualunque cosa, con me scattano per la minima “cavolata”, quasi fosse ogni volta una specie di peccato mortale.

Si, forse sono esagerato… sono pensieri che passeranno da soli.

Non può certo essere così…

Alla prossima.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...