Gli svantaggi di un’armatura scintillante

Vi racconto una cosa che mi è successa ieri, mentre tornavo a casa e passavo per il parchetto vicino a casa mia.

Tornavo dall’aver prelevato dei soldi dal mio bancomat, e fischiettando un motivetto allegro mi stavo incamminando verso casa. Arrivo al parchetto che ho citato prima, e già da lontano vedo una cosa che mi incuriosisce: vedo alcuni ragazzi molto giovani (avranno avuto 15-16 anni) che stanno dicendo qualcosa ad una ragazza (che da lontano sembra piuttosto “in carne”) che si trova seminascosta dietro un albero che li guarda.

Aspetto di avvicinarmi un pò di più, per capire meglio… e una volta a pochi metri vedo (e soprattutto sento, purtroppo -_-”) quello che sta succedendo. Ho un’immagine migliore della ragazza, decisamente cicciottella, con gli occhiali e l’acne sul viso, che respira in modo affannoso e sembra sul punto di piangere, e riesco a scorgere meglio i ragazzi: a Roma si direbbe che sono tutti “acchittati” e hanno quell’aria da “figli di papà”. E che stanno facendo? Stanno prendendo pesantemente in giro la ragazza di prima.

Ok, anche a me capita di prendere in giro i miei amici (non sapete quante volte ci siamo mandati a quel paese XD) ma sempre con simpatia, e soprattutto rispetto. E se vogliamo dirla tutta, sempre tenendo ben conto di quello che si dice. E i ragazzi in questione…. beh, sono partiti da “grassona” e sono finiti MOLTO peggio (non vi scrivo cosa hanno detto, ma credetemi quando vi dico che mi hanno irritato a livelli incredibili)

Io… non ci ho pensato molto. Anzi, non ci ho pensato per niente. Sono avanzato fino a superare la ragazza di un paio di metri, poi con tono decisamente inc*****o ho urlato ai ragazzi “La piantate??? Abbiate un pò di rispetto!!

Reazioni? I ragazzi si sono zittiti e se ne sono andati alla chetichella… la ragazza invece ha cominciato a guardarmi con una specie di odio, e con un tono tra lo “scoppio di lacrime” e lo “scoppio d’ira” mi ha mandato a quel paese, urlandomi che dovevo farmi i fatti miei e quindi se ne è andata anche lei. Lasciandomi decisamente perplesso.

Avrò sbagliato io? Me lo sono domandato per le successive 2 ore, poi ho chiesto consigli ad un amico, al quale ho raccontato la vicenda e mi ha dato la sua interpretazione. Ovvero, i casi secondo lui erano 2:

1)la ragazza mi ha mandato a quel paese perchè considerava quei ragazzi suoi amici, quindi quando se ne sono andati ho allontanato i suoi amici. Ma mi domando e dico: chi può considerare quei ragazzi degli amici? A me personalmente era venuta voglia di picchiarli con un bastone ^^” il mio amico ha chiarito il concetto: in realtà entrava in gioco una sorta di “attenzione ricevuta”: loro la trattavano male, ma per farlo dovevano “considerarla”, e questa era una cosa che lei voleva.

2)la ragazza ha visto nel mio intervento tutte le sue debolezze. Il mio intervento è stato fatto con le migliori intenzioni e senza alcun idea di contraccambio anche verbale (un “grazie”, per intenderci), ma contemporaneamente ho fatto quello che lei stessa non è riuscita a fare da sola. In pratica, le ho mostrato la battaglia che aveva appena perso, e COME l’aveva persa. La sua rabbia in realtà non era proprio rivolta a me, ma a sè stessa attraverso me.

E una volta compreso questo, mi è venuto in mente un pezzo di una mail che mi fu mandata tempo fa da una persona che una volta consideravo mia amica…

[…] Non me ne sono accorta, o forse non volevo accorgermene, riflettersi in un’armatura scintillante era diventato così difficile… dare la colpa agli altri, invece, è sempre più facile. […]

Alla prossima.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...