La fine della strada (?)

"…e così questa è la fine?" si domandò il nomade perduto, osservando il burrone apparentemente senza fondo che interrompeva di colpo la sua strada polverosa e sconnessa. Cercò di aggirarlo… inutilmente. Sembrava infinitamente grande ed infinitamente profondo. Il nomade si voltò alla sue spalle. La strada che aveva percorso fino a quel momento gli sembrava immensa, e nemmeno poteva vederla tutta a causa del vento che alzava un muro di polvere. Ma nemmeno un rumore. Cercò di ricordare se valeva la pena tornare indietro. Ma anche i suoi pensieri erano muti. Si guardò le mani, rovinate e piene di tagli… si tastò il viso, che non riuscì più a riconoscere. Si era trasformato in qualcosa di nuovo, senza nemmeno rendersene conto. E aveva paura. Perchè fu l’unica sensazione che provò in quel vuoto: la solitudine lo aveva irrigidito, lo aveva reso una scorza dura ma vuota, senza più possibilità di futuro. E se ne rese conto. Tornò a guardare il burrone, e il vuoto non gli sembrò così spaventoso. "Tutto quello che hai fatto da solo.. è stato un disastro.." si disse ripetendo parole antiche che non lo avevano abbandonato. E per quanto triste, erano parole che lo avevano fatto sentire vivo. Arrivò all’orlo del burrone. Fece un profondo respiro mentre si sporgeva un pochino. Gli sarebbe bastato un’ultima spinta… e poi finire, finalmente, di sentirsi inutile al mondo… 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...