Tradimento e fuga

A volte penso che il mondo sia troppo assurdo… troppo stupido ed incomprensibile… quando non è il mondo che secondo me dovrebbe essere.
 
Uno crede fermamente che l’amicizia sia un sentimento fondamentale, portante, che ti permette di vivere meglio la tua vita. Uno crede che gli amici siano qualcosa di irrinunciabile, persone con le quali vorresti passare la maggior parte del tuo tempo. Persone con le quali puoi scherzare, dire cazzate, ma anche parlare di cose fin troppo serie. E puoi fare questi discorsi perchè hai trovato affinità con loro. Pensi che tutto il tempo che passi con loro non è mai perso, perchè tutto quello che dai ti viene sempre ridato.. a volte anche di più. Pensi che lascirli non è un’ipotesi nemmeno considerabile, ma se dovesse succedere tu staresti male.. e loro per te.
 
Se ne è andato praticamente senza salutarci. Impuntandosi come fa sempre, e come credo che in fondo gli abbiamo sempre permesso di fare. Forse perchè ci consideravamo suoi amici, e gli amici ti accettano in tutto. Difetti compresi. Non ha avuto la minima gentilezza verso chi ci sarebbe voluto essere ma che poteva raggiungerlo solo più tardi… e non l’ha avuta nemmeno per quelli come noi che invece erano lì da lui per passare tutto il tempo possibile prima della sua partenza, il giorno dopo. Ci ha dimostrato che il suo concetto di amicizia rasentava il puro accordo vantaggioso… stare con qualcuno perchè ti è "utile". Dare una enorme importanza alla forma, ma non avere nemmeno l’accortezza di sembrare.. dico sembrare… gentile. Salvare le apparenze.
 
Per colpa sua, eccomi qui a scrivere. A continuare a pensarci sopra… a non poter fare a meno di trovare una giustificazione, una minima motivazione al suo modo di fare. A pensare che in fondo non si è reso conto dello "sgarro" che hai fatto a tutti i tuoi amici.. ma neanche così è salvabile, perchè vorrebbe dire che il suo modo di fare è una cosa naturale. E sarebbe ancora più inquietante. E mi fa pensare per quale motivo credevo fosse mio amico, capire cosa c’era in lui che giudicavo interessante. E pensare che forse non sono un buon osservatore, dopo tutto. E quando tornerà? Che succederà?
 
Ho imparato una cosa, ieri sera. O meglio, ho riscoperto una importante verità. Il mondo è anche un posto orribile… dove a volte nemmeno la pazienza e l’amore ti possono permettere cambiamenti. Dove non tutte le attenzioni che dai vengono apprezzate. Dove a volte solo un detto è sempre giusto: "Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio". Di questo.. forse… gli devo dire grazie. Ma era un’informazione che sinceramente non avrei voluto ricordare.
 
Alla prossima.
Annunci

2 pensieri su “Tradimento e fuga

  1. Lupin-M

    ahhhahhhhahhhhhh!!!!! oddio nn ce la faccio più dal ride mi fa male la pancia. Tradimento e fuga. ahhhhhhaaahhhh!!!!!
    Sicuramente al ritorno verrà ghigliottinato in piazza.

    Rispondi
  2. enzopacella

    Giò, che aggiungere?!?Ci siamo rimasti tutti malissimo; io non vedevo l’ora di dargli quel quadretto, che alla fine era una cavolata, però io ci tenevo a fare un pensiero che gli facesse piacere. E volevo vedere la faccia che faceva. C’ho perso pure un sacco de tempo…Quando sono tornato a casa n’altro pò me mettevo a piange! Almeno sono stato contento che voi abbiate apprezzato…se lo avrebbe apprezzato lui non lo sapremo mai!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...