Momenti di gloria (più grande) per perdenti

Ed eccomi qui, di nuovo a scrivere del torneo di calcetto che sto facendo con altri miei amici. Ed eccomi qui, ancora ad annunciare ai 4 venti la GRANDISSIMA impresa (se vedeste la nostra squadra, capireste perchè dico grandissima) compiuta dal "Lloret de Mar" ai danni della squadra "Quelli del Lunedì". Una vittoria che forse ai fini del nostro campionato non serve a nulla, ma che sicuramente dà morale.
 
Tutto parte dal pomeriggio verso le 6, poche ore prima della partita che avremmo dovuto svolgere alle 9 di sera. Due nostri compagni annunciano il loro forfeit per la sfida (uno adducendo come giustificazione dolori all’inguine o probabile pubalgia, l’altro invece perchè doveva festeggiare un mese di fidanzamento con la ragazza) e quindi mi organizzo subito con le chiamate. Il nostro portiere Mauro/Peruzzi c’è e lui avverte Simone, Mirco e Fabio della partita. Ci sono tutti e anche Daniele è dei nostri. Siamo 6 contati, e paradossalmente siamo gli stessi dell’ultima partita che abbiamo vinto. Che sia un segno del destino? "Quelli del lunedì" sono la nostra squadra avversaria… sinceramente ho saputo di loro meglio solo dopo la partita.
 
In panchina la fidanzata di Daniele con lettore mp3 e cuffiette, ognuno di noi a rotazione ogni 5 minuti e dopo ci hanno raggiunto Altri 3 amici nostri.. tra cui anche il Giulio, che a quanto pare non ha fatto più niente. Non c’è tempo per le polemiche da panchina… la partita comincia e bisogna essere concentrati.
 
Il Lloret de Mar sfoggia la sua solita formazione 2-1-1, con i due difensori arretrati, un centrocampista collante tra attacco e difesa e un attaccante fisso, che però arretra fino a centrocampoper dare una mano alla squadra.
Quelli del Lunedì si sistemano più o meno come noi, ma prediligono uno schema (almeno all’inizio) con due attaccanti fissi e due difensori. Evidentemente voglino portare a casa il risultato il prima possibile.
 
Comincia la partita. All’inizio si ha un predominio della squadra il maglia giallo/verde (Quelli del LUnedì) che sono forti di un fisicità nettamente superiore alla nostra, di scatti davvero devastanti e di un fiato incredibile. Attaccano, pressano, corrono sulle fasce. Bisogna dire che eravamo davvero in crisi, ed infatti il primo goal è della squadra avversaria. Ma sapete com’è… forse perchè eravamo i componenti della squadra che ha vinto l’ultima volta, forse abbiamo capito che il goal è arrivato dalla nostra UNICA disattenzione in difesa fino a quel momento, e forse anche per il fatto che la squadra avversaria dopo la partenza a mille ha cominciato a calare di poco il ritmo e ci ha permesso di avvicinarsi ai loro livelli. Non so se questi fattori c’erano, ma bisogna dare atto e merito che tutta la squadra in maglia rosa (Lloret de Mar) ha cominciato a macinare gioco. Fatto sta che prima della fine del primo tempo riusciamo a fare 4 goal (l’ultimo dei quali è il mio), con il portiere che si supera in interventi al limite del prodigioso, i difensori che "azzannano" le caviglie degli attaccanti e li costringono a tiri da posizioni impossibili e gli attaccanti che danno dimostrazioni di possesso palla, velocità e classe. Insomma, se si guardasse solo il primo tempo, eravamo caricatissimi e devastanti.
Ho detto giustamente "se si guardasse il primo tempo". La trama del secondo tempo è stata piuttosto diversa. Loro hanno ripreso a spingere a mille come all’inizio della partita, noi pagavamo lo scotto fisico di aver giocato il primo tempo a grandi livelli. Con questo non voglio dire che non siamo arrivati nemmeno una volta davanti alla loro porta, ma loro ( soprattutto ad un certo punto della partita) hanno letteralmente assediato la nostra area. e sono anche riusciti a segnare, per ben due volte. Ma non siamo crollati. Il nostro portierone ha continuato il suo lavoro e ha preso quasi una pallonata in faccia, noi abbiamo sprecato le nostre restanti energie più per la difesa che per l’attacco. E il risultato è che il loro terzo goal (totale) è arrivato poco prima del fischio finale.
 
Naturalmente negli spogliatoi si festeggia, anche se molto di meno che nell’ultima partita. C’è anche una micro polemica tra un romanista ed un laziale (Fabio, un consiglio spassionato: se davvero della Roma non te ne fregasse nulla non dovresti nemmeno parlarne ed infervorarti tanto per abbatterla. ^^”). Quando si vanno a controllare i calendari, scopriamo che abbiamo battuto i secondi in classifica del torneo!! Beh, almeno per me.. queste sono soddisfazioni!! ^_^
 
Per ultimo, un commenbto alle prestazioni di ogni singolo giocatore:
 
Mauro (portiere): se ci fosse un premio per il miglior giocatore della partita, lo darei a lui. Nel primo tempo ha fatto poche ma importanti parate (il primo goal che abbiamo subito è stato per un nostro errore difensivo), ma è nel secondo tempo che ha dato il massimo. Se consideriamo il numero di tiri che ci hanno fatto, lui in teoria li ha presi quasi tutti. E comunque è sempre stato pronto a dirigere la retroguardia quando ce ne è stato bisogno. Baluardo.
 
Daniele (difensore): una cosa che non si può negare a Daniele è che abbia un invidiabile senso di posizione. Sa benissimo che davanti non serve (avevamo in teoria 3 attaccanti di ruolo) e quindi si sistema nella retroguardia bloccando ogni avanzata. Sfrutta la sua altezza per il gioco aereo e avanza solo quando capisce che gli attaccanti devono rifiatare un attimo. Un ultima cosa: sarà che ha le gambe lunghe, ma ad un certo punto gli bastava allungare una gamba per intercettare un attaccante e fargli fare una corsa a vuoto. Mr Fantastic
 
Fabio (attaccante): non me ne voglia, ma ad un certo punto è stato il peggior uomo in campo. E grazie al cielo lo è stato verso la fine del secondo tempo. Le sue qualità le conosciamo bene: buon possesso di palla, buona corsa e buon tiro. E queste doti sono stati molto importanti nel primo tempo. Ma nel secondo, quando abbiamo subito l’aggressività degli avversari, ad un certo punto ha perso la pazienza e come capita sempre ha cominciato a prendersela con tutti i suoi compagni e soprattutto a trattenere la palla più del necessario. In compenso, è stato comunque un degno compagno di squadra e ha dato tutto. Toro che vede rosso
 
Simone (centrocampista/ attaccante): c’è una cosa in cui Simone eccelle. E che sfrutta sempre in partita. La palla tra i piedi gliela togli solo se gli spari alle gambe. E’ sempre divertente vedere gli avversari che lo attaccano in 3 (!!!), gli "ronzano" intorno insistenti e non riescono a levargli il pallone. MOlte volte arrivava anche a portarseli via con sè. La sua dote bisogna dire che è stata fondamentale. Ci ha permesso di prendere fiato, ha fatto salire la squadra e molte volte ci ha permesso in difesa di sistemarci meglio. Per non parlare dei passaggi filtranti e dei tiri dalla distanza. Carta moschicida
 
Mirco (attaccante): vedere Mirco in forma è uno spettacolo per gli occhi. Corre, scatta, controlla la palla neanche giocasse in serie A e si inventa dei tiri a volte ai limiti dell’assurdo, per angolazione e per selva di uomini che supera. (uno dei suoi goal è dovuto alla sua bravura nel tirare da punti inconcepibili per comuni mortali come me). E poi…. punzecchia la difesa avversaria, arrivava quasi ad umiliarla con scatti e ripartenze e con dribbling ubriacanti. zanzara-TIGRE
 
Io come sempre non commento la mia prestazione. In partita ho avuto alti e bassi. Ma mi riempie di orgoglio che il goal partita in teoria è stato il mio. (e se posso permettermi, un goal niente male) ^^”
 
Alla prossima vittoria, compagni!!!
Annunci

2 pensieri su “Momenti di gloria (più grande) per perdenti

  1. Lupin-M

    Per la miseria che faticaccia per potare a casa una vittoria…..ufffffff…
     
    dai che se ne vinciamo un’altra forse arriviamo penultimi.
     
    Per Fabio se mi consenti suggerisco "Cavallo pazzo"

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...