Momenti di gloria per perdenti

Secondo voi… si può sprecare un intervento del proprio blog per esaltarsi al mondo intero per aver vinto una partita a pallone???
…..
…..
…..
Certo che si!! Considerata la nostra squadra e e tutto quello che è successo due giorni fa prima della partita… direi che posso davvero con merito.
Ma cominciamo dall’inizio. La nostra squadra è iscritta ad un torneo insieme ad altre squadre, e bisogna dire che nonostante la nostra buona volontà e la voglia di divertirsi non brilliamo. Anzi, siamo piuttosto opachi… anzi, ci fanno neri. ^^” Le partite che facciamo finiscono sempre con una nostra sconfitta per minimo 8 goal. Non è che siamo così scarsi… il problema è che tatticamente siamo male impostati in campo. Risultato… una difesa pessima e una valanga di goal subiti.
Venerdì eravamo addirittura in emergenza: eravamo addirittura in 3 (e si gioca minimo in 5) e quindi rischiavamo di non poter giocare per niente e di far vincere i nostri avversari a tavolino. Dalle 4 alle 6:30 del pomeriggio a cercare altri giocatori e contattare persino alcuni di riserva. E alla fine, ci siamo ritrovati ad essere in 5.. che in campo siamo diventati 6 quando abbiamo convinto un’altro nostro amico a giocare nonostante non avesse la maglia ( gli abbiamo creato una tuta con i pezzi delle nostre ^^”)
Una volta fatto il nostro ingresso in campo, eravamo particolamente tranquilli nonostante tutto. Io personalmente mi ero già abituato all’idea di una probabile sconfitta ma visto che ro lì per divertirmi me ne sarebbe importato poco. E l’inizio è tutto a faviore degli avversari… un pò di tiri in porta e la partita che inizia con un loro vantaggio. Sembrava l’inizio di tutte le nostre partite disputate fino ad ora: ci fanno il primo goal, ci demoralizziamo e ci sommergono. Invece… la storia prende una svolta inaspettata. NON siamo crollati. NON ci siamo arresi. Anzi, abbiamo trovato la sistemazione perfetta in campo… e gli avversari alla fine non sono nemmeno riusciti ad arrivare a tu per tu con il portiere, preferendo cercare il goal con tiri dalla distanza.
Ma noi… sembravamo altre persone. Io, che avevo problemi di poca resistenza fisica ( che mi portava molto spesso a rallentare) non ho sentito la fatica, così come Daniele il mio compagno di reparto difensivo. Gli altri 3 erano più attaccanti, ognuno con i propri punti di forza o debolezze. E questa volta hanno dato il meglio, non hanno fatto errori in difesa e abbiamo portato a casa un gran bel risultato: 6 a 2 per noi. Primi 3 punti in classifica. Forse siamo ancora ultimi… ma è stata un’ottima iniezione di fiducia. ^_^
 
Analizziamo i ruoli, uno per uno.
Mauro (portiere): bisogna dire che ha cominciato maluccio. Il primo goal che ha subito è esclusivamente colpa sua ( un pò comica la sua interpretazione "Quella palla doveva uscire fuori!!"). Incolpevole sul secondo goal (che in minima parte è colpa mia). Poi, con un’abilità in regia degna del miglior Spielberg, ha diretto la difesa e tutta la squadra con estrema precisione. Pochissimi palloni sono arrivati dalle sue parti nel secondo tempo, e si è sempre fatto trovare pronto.
Daniele (difensore): era la persona che mi preoccupava di più. Purtroppo aveva una resistenza fisica piuttosto bassina, e già si era preparato per uscire più avanti. Invece… con grande sorpresa, regge la fatica finchè è in campo, si sistema sul lato destro della difesa e da lì intercetta ogni giocatore che passa dalle sue parti. Ogni tanto si è pure proposto davanti, ma sempre tornando in difesa nel modo più rapido possibile.
Simone (attaccante): in teoria non doveva nemmeno giocare. L’abbiamo convinto perchè effettivamente ci serviva almeno un cambio, e ho giocato vestendosi con parti delle nostre tute (la giacca era della mia tuta). Per non parlare delle scarpe, che forse non erano adatte. E un’altra cosa mi spaventava: sa tenere il possesso della palla come pochi, ma a volte esagera e arriva a perderla. Invece è stato quasi perfetto: ha mantenuto la palla per far rifiatare la squadra o permettere a tutti di dargli una mano. Ed è stato l’autore di due dei goal.
Fabio (attaccante): lo ammetto. LUI era quello che mi preoccupava di più. E’ la classica persona che tende a perdere velocemente le staffe. Possiede un buon tiro e mantiene la palla abbastanza bene… ma tende a perderla davati alla nostra porta per fare eccessivi giochetti, oppure a stare davanti e a non ritornare. Invece, forse è quello che mi ha sorpreso di più. Era il primo ad andare avanti ed il primo a tornare in piedi. Ha intercettato numerosi palloni… insomma, una sorpresa molto positiva. 
Mirco (attaccante): lui è la classica persone che riesce a fare la differenza. Capace di farti una giocata straordinaria e goal veramente difficili… e contemporanemente perdere la palla in modo stupido o sbagliare i goal più facili. Ed ha sbagliato anche quella sera. Ma non si è fermato un attimo. Sempre in movimento, si portava indietro i difensori avversari e aiutava i compagni nella manovra difensiva. Ed ha anche fatto 3 dei nostri goal.
Io non mi cito.. ma ho fatto la mia piccola parte. ^_^
 
Quindi… abbiamo vinto!!! Sono commosso, amici!! Un ringraziamento a tutti i tifosi che hanno creduto in noi!!
Alla prossima!!
Annunci

2 pensieri su “Momenti di gloria per perdenti

  1. Lupin-M

    E si hai perfettamente ragione Giò. Per la prima volta abbiamo fatto più tiri noi che loro nella "mia" porta. Una partita riuscita alla grande se seguirete sempre i miei consigli forse possiamo recuperare le prime posizioni in classifica. Visto che tu nn vuoi analizzare la tua partita lo faccio io; tranne il secondo gol che hai ciccato la palla per il resto sei stato ottimo qualche palla persa ma quello succede anche ai migliori. Inoltre ti dico che Simone, da oggi "la mascotte", mi ha detto che conciato in quel modo ha reso solo il 50% cmq troppo bello il gol in cui gli ha lanciato la scarpa insieme al pallone ancora sto ridendo.

    Rispondi
  2. enzopacella

    Grande Gio!!!
    E come capitano sono orgoglioso di voi!
    La squadra operaia ha dato i suoi frutti!
    Me so messo a piagne dopo che ho letto sto capolavoro!
    Alla prossima vittoria ce voglio essere pure io!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...